Benvenuti in SERTOM PB
NUOVA azienda. STORICA Tradizione.
sito in allestimento

ita - eng

RIMI 4RV BULL
POWER TO PRECISION'S SERVICE 4 ROLLS BENDING MACHINE

È la serie di calandre oleodinamiche a 4 rulli Sertom. È estremamente robusta caratterizzata dallo scorrimento dei rulli su guide rettilinee. Grazie alf estrema rigidità della struttura, unita alla precisione dei movimenti, data dal moderno sistema elettronico, è garantita la massima precisione sia in fase di invito sia di calandratura. Tutte le funzioni della macchina sono gestite da un PLC di ultima generazione e, a richiesta, da moderni CNC grafici di facile utilizzo ed apprendimento.


Fornitura standard

  • - 2 rulli motorizzati (superiore e pinzatore) con 2 motori indipendenti
  • - 2 velocità di rotazione
  • - Quadro di comando indipendente
  • - Macchina completamente idraulica
  • - Sistema di raffreddamento ad aria per la temperature dell'olio
  • - Lubrificazione centralizzata automatica
  • - Touch pane/ Siemens serie TP con modem e sistema di segnalazione diagnostica


Fornitura opzionale

  • - Braccia laterali e centrali per il supporto della lamiera
  • - Rulli a induzione temprata (sempre consigliata)
  • - NC o CNC (Controllo numerico)
  • - Dispositivo di calandratura conica
  • - Pre-allestimento per la piegatura di lamiera calda fino a 100(!' (consistente in una protezione di acciaio inossidabile)
  • - Sistema di inserimento lamiera


Vantaggi

  • - Facile metodo per introdurre e saldare la lamiera
  • - La lamiera è sempre pinzata dal rullo superiore e da quelli inferiori
  • - Si può lavorare con il CNC

EMO
THE HIGHEST FLEXIBILITY 3 ROLLS BENDING MACHINE WITH VARIABLE PITCH

La EMO è il cavaliere d'acciaio della scuderia Sertom. È una calandra oleodinamica a 3 rulli con invito totale a geometria variabile, studiata per la curvatura di lamiere di medio/grande spessore.
Nata nel 1976, è stata in grado di rivoluzionare il mondo della calandratura. Ad oggi i progettisti Sertom, forti di un know how andato a irrobustirsi in anni di sperimentazione, sono in grado di adattare questa tecnologia alle più svariate richieste, siano esse relative ad impianti speciali con lamiere personalizzate, ad impianti speciali a controreazione, ma anche alla necessità di implementare il controllo numerico.
La caratteristica che fa della Calandra Erno la macchina più flessibile oggi sul mercato è la particolare geometria che le consente di volta in volta di lavorare come una 4 rulli, una piramidale o un'asimmetrica.
Tutto questo grazie a rulli inferiori tras/abili orizzontalmente ed indipendenti l'uno dalf altro con passo variabile, mentre il rullo superiore motorizzato, trasla verticalmente. Grazie al passo variabile avremo: 1. grande versatilità della macchina (aumentando l'interasse tra i rulli inferiori potremo calandrare spessori più grossi, diminuendo/o, spessori più piccoli); 2. lamiera sempre orizzontale durante la fase d'invito (quindi maggior sicurezza per l'operatore); 3. dimensioni ridotte senza bisogno di fondazioni fino a determinate misure.
Flessibilità alla massima potenza.


Vantaggi

  • - Flessibilità del lavoro, grazie alla geometria variabile data dalla possibilità di muovere tutti I J rulli indipendentemente e quindi cambiare in ogni momento l'angolazione fra di essi.
  • - Grazie al rullo superiore che lavora come una "pressa". il tratto dritto è più corto rispetto ad una tradizionale J e 4 rulli.
  • - La lamiera viene sempre lavorata in posizione orizzontale, garantendo più sicurezza.
  • - Grazie alla sua geometria , non necessita di fondazioni, anche quando si tratta di dimensioni medio-grandi.
  • - Con la stessa capacità di invito di una J o 4 rulli standard, raggiunge quasi il doppio della capacità di calandratura.
  • - Simultaneità dei movimenti garantita da 2 circuiti idraulici separate; quindi massima potenza di spinta allo stesso tempo in rotazione e traslazione.
  • - Possibilità di inclinare tutti i J rulli.
  • - Facile calandratura conica anche con grandi spessori, grazie al rullo superiore usato come una "pressa".


Fornitura standard

  • - Rullo superiore motorizzato
  • - Freni idraulici dei rulli inferiori per evitare lo scivolamento defla lamiera.
  • - 2 velocità di rotazione dei rulli e 2 velocità di traslazione dei rulli.
  • - Quadro di comando indipendente.
  • - Macchina completamente idraulica
  • - Sistema di raffreddamento ad aria per la temperatura dell'olio.
  • - Lubrificazione centralizzata automatica.
  • - Touch pane/ Siemens serie TP 1778 con modem e sistema di segnalazione diagnostica.


Fornitura opzionale

  • - Braccia laterali e centrali per il supporto idraulico della lamiera.
  • - Rulli a induzione temprata o rulli in materiale speciale.
  • - Dispositivo per la calandratura conica.
  • - Dispositivo di calandratura conica
  • - Pre-al/estimento per la piegatura di lamiera calda fino a 1000° C (consistente in una protezione di acciaio inossidabile).
  • - Sistema di inserimento lamiera


FLANGING AND DISHING LINE


LINEA DI BORDATURA

Per la produzione di fondi bombati di diverse tipologie, diametri e spessori, Sertom ha progettato una linea completa, composta da tre macchine: u na pressa a montante fisso con cilindro fisso, un manipolatore idraulico e una bordatrice. Le prime due macchine lavorano in sincrono, e formano il fondo, con raggi diversi a seconda dell'esigenza, partendo da una lamiera piana circolare. Una volta finita la fase di bombatura, si passa alla fase finale di bordatura. Ossia una macchina speciale permette di formare il bordo del fondo in modo che possa poi essere unito al corpo del serbatoio.


MANIPOLATORE

È un equipaggiamento idraulico con movimenti traslatori e rotatori. Il manipolatore è un elemento ausiliare ed è asservito alla pressa dal basso. Il manipolatore è sincronizzato con il pistone della pressa.
Questi movimenti possono essere simultanei o singoli e la loro logica sequenza determina un ciclo per l'esecuzione di fondi per serbatoi, ricavati da dischi di lamiera. Tutti i dispositivi di controllo sono centralizzati nello stesso pannello della pressa.


PRESSA IDRAULICA

È una macchina idraulica con un gruppo fisso a potenza meccanica. La sua caratteristica principale è l'assoluta affidabilità anche in presenza di cicli produttivi estremamente pesanti. Le caratteristiche qualificanti della suddetta pressa a pistone fisso possono essere riassunte come segue:
- Particolare struttura della base, delle spalle e delle traverse costruite in lamiera elettrosaldata e trattata termicamente per lo scaricamento dello stress di saldatura.
- Particolare dimensionamento delle strutture eseguito in modo tale da sopportare il maggiore stress possibile senza avere alcuna alterazione strutturale.
I comandi sono ridotti all'essenziale in un unico pannello di controllo movibile.